BannerInfernot

 

UNA PORTA SUL MONFERRATO DEGLI INFERNOT

Nei prossimi tre mesi saranno sviluppate le analisi relative al progetto “Una Porta sul Monferrato degli Infernot” finanziato dalla Regione Piemonte per il territorio dei 17 Comuni - collocati tra i caselli autostradali di Quattordio e di Casale - che hanno aderito e che, come ormai noto, ha come contenuto la redazione dello studio di fattibilità per facilitare l’accessibilità e la scoperta del territorio fino al cuore degli “Infernot”.

Le attività in programma coinvolgeranno tutti gli attori socio-economici del territorio. Fin dall’inizio dell’elaborazione della proposta progettuale, secondo la Legge 4/2000 della Regione Piemonte, l’approccio fortemente voluto da Fubine, capofila dell’iniziativa, è stato caratterizzato dalla volontà di creare un reale percorso teso a unire l’area della “Core Zone” e quella della “Buffer Zone” con alcuni Comuni che, pur non facendo parte del 50° Sito UNESCO, hanno colto con sensibilità l’opportunità di un “gioco di squadra”.

Il ruolo di cerniera, favorevolmente accolto dalla Regione Piemonte, è stato un modo per dimostrare come l’essere in zona perimetrale, possa invece stimolare lo sviluppo di aspetti logistici e gestionali dell’accoglienza turistica, rafforzando contemporaneamente il focus di tutti i Comuni sulla percezione del valore identitario del paesaggio e della sua cultura, nello spirito della dichiarazione UNESCO di “Patrimonio dell’Umanità”.

L’analisi di fattibilità del progetto “Una Porta sul Monferrato degli Infernot” rappresenterà un caso pilota per cambiare l’approccio classico dal “fai da te” al “fare insieme” e trovare soluzioni innovative per collaborare, individuare obiettivi comuni e facilitare il raggiungimento dei risultati.

Questa nuova visione si focalizza sullo sviluppo sostenibile partecipato per stimolare la crescita della cultura della sostenibilità sul territorio.
A tale scopo, si utilizzerà il linguaggio comune della sostenibilità previsto dagli strumenti del sistema LICET® dell’Associazione AREGAI, partner del progetto, già applicato dai Comuni di Fubine e Terruggia.

L’obiettivo è di trasformare l’esperienza del lavoro di squadra in linee guida utili per le Amministrazioni Comunali che intendono trasformare le dinamiche attuali in comportamenti virtuosi ed approcci strategici, a beneficio del territorio e di chi lo abita.

Il Comune di Fubine, dunque, per i prossimi tre mesi si trasformerà in un laboratorio partecipativo aperto a tutte le parti interessate del territorio.

Qui puoi scaricare il comunicato stampa.

 

BannerYouTube

 

INCONTRI

1 ottobre TAVOLO “GOVERNANCE”, con il coinvolgimento dei Sindaci, Presidenti e altri rappresentati di enti pubblici e della ricerca territoriale per definire gli interventi che si ritiene opportuno attivare sul territorio nel contesto generale dello studio

5 novembre: TAVOLO “PRODUTTORI DI VALORE”, con il coinvolgimento degli attori turistici e tutti gli economici che producono valore sul territorio

26 novembre: TAVOLO “VALORE PERCEPITO”, con il coinvolgimento dei rappresentati degli attori sociali (la comunità locale ed i turisti) 

Torna alla pagina dei PROGETTI

banner linea sottile

GALLERIA FOTOGRAFICA

Meeting 2016

infernot01

infernot02

infernot03

infernot04

infernot05

infernot06

 

5 novembre 2016: “PRODUTTORI DI VALORE”

infernot07

infernot08

infernot09

infernot11

infernot12

infernot13

infernot14

infernot10

 

26 novembre 2016

infernot15

infernot16

 

ASSOCIATI AD AREGAI

link socio

I nostri Progetti

gif animata progetti

Scopri chi usa LICET®

gif animata motore

EVENTI AREGAI

benessere1a
bezzo1a

I 5 valori LICET®

link come

Misura le tue azioni sostenibili, fai il test LICET®

TEST